polenta e granchietti di laguna fritti


GLI ANTIPASTI CON IL PESCE





polenta e granchietti di laguna fritti

poénta e moéche



difficoltà: 🟢🟢

🕓 dai 35 ai 40 minuti


ingredienti per 4 persone:


  • 8 moeche (granchietti della Laguna Veneta)
  • 2 uova intere
  • farina "00" q.b.
  • olio per friggere q.b.
  • sale q.b.

ogni anno, in autunno e a primavera, in laguna a venezia, arrivano le moéche. questo piatto tipicamente veneto suscita curiosità e spesso ci si domanda: cosa sono le moéche?

le moéche sono dei crostracei o meglio, dei granchi.

quando si parla di “arrivo delle moéche”, non si intende una vera migrazione o l’ arrivo dei dei granchi in laguna.

i granchi si pescano tutto l’anno e inoltre non sono certo dei crostacei migratori, però compiono una serie di mute e periodicamente abbandonano il vecchio carapace per adeguarsi al cambiamento di stagione.

le moéche non sono altro che i granchi nello spazio temporale in cui, abbandonato il vecchio carapace, non hanno ancora rigenerato il nuovo.. lo spazio di poche ore dalla perdita della muta all’avvio del ciclo biologico per cui il carapace viene rigenerato, fa di un granchio una moéca.

privi della corazza i granchi sono molto teneri e quasi molli.

è da questa loro consistenza tenera e molle che i veneziani hanno chiamato i granchi senza corazza " moeche".

la tradizione delle moéche è presente in tutta la laguna e in particolare nelle zone di chioggia, giudecca e burano. i pescatori di laguna, detti moécanti, utilizzano per la pesca il metodo tradizionale con delle reti di posta che garantiscono la salvaguardia del sistema biologico marino.

una volta pescate, le moéche vengono trasferite in appositi sacchi di juta che hanno lo scopo di mantenere la giusta umidità durante il trasporto agli impianti di lavorazione.

a questo punto, nei casòni o casòti si avvia la fase di cernita che ha la funzione di individuare lo stato biologico dei granchi.

in questa fase, i moécanti, grandi conoscitori di questi crostacei, selezionano i granchi dividendo quelli maturi dal carapace già cambiato da quelli prossimi alla muta.

solo i granchietti prossimi alla muta saranno sistemati in apposite casse di legno dette vièri e semisommersi in acqua marina per diventare in breve tempo moèche.

le moéche sono apprezzatissime in cucina specialmente se cucinate fritte ed essendo un prodotto di una prelibatezza inconsueta e reperibile solo per qualche settimana l’anno, sono considerate un cibo assolutamente raro e ricercato.

per questo le moéche sono chiamate anche "pepite di mare" e il loro costo è piuttosto elevato.


preparazione:


  • sbattete le due uova intere e immergetevi le moeche vive,
  • lasciatele nello sbattuto d'uova fino a quando lo avranno assorbito completamente;
  • nel frattempo scaldate l'olio per frittura;
  • passatele velocemente nella farina e cuocetele nell'olio bollente ;
  • togliete le moeche dall’olio quando saranno dorate.
  • servite caldissime su un letto di polenta morbida o cone delle fette di polenta abbrustolita.
  • ottime anche come secondo.


vini consigliati:

Prosecco di Valdobbiadene D.O.C.

Luca's recipes - cooking while having fun

La Nostra Cucina © All rights reserved 2015

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.

Accetta